Il logo del Movimento

Caro cittadino molisano,

l’Associazione Socio Culturale denominata: Movimento Regionale del Guerriero Sannita, ritiene che l’educazione alla legalità ha per oggetto la natura e la funzione delle regole nella vita sociale, i valori della democrazia, l’esercizio dei diritti di cittadinanza. Educare alla legalità significa elaborare e diffondere la cultura dei valori civili, partendo dalla consapevolezza della reciprocità fra soggetti dotati della stessa dignità.

Essa aiuta a comprendere come l’organizzazione della vita personale e sociale si fonda su un sistema di relazioni giuridiche, sviluppa la consapevolezza che condizioni quali dignità, libertà, solidarietà, sicurezza non possono considerarsi come acquisite per sempre, ma vanno perseguite, volute e, una volta conquistate, protette.

Oltre ad essere una premessa culturale indispensabile, si pone come un sostegno operativo quotidiano, perché solo una azione di lotta radicata saldamente nelle coscienze e nella cultura dei giovani, potrà acquisire caratteristiche di duratura efficienza, di programmata risposta all’incalzare dei tanti fenomeni di devianze sociali.

Il Guerriero Sannita intende diffondere la cultura della legalità, convinto che l’alta opinione del quadro normativo e comportamentale del cittadino, trova riscontro non solo nelle norme penali, ma, anche nei criteri di giustizia impositiva, nella partecipazione alla realizzazione di servizi pubblici efficienti, meritocratici e solidaristici, che riconoscono a tutti i cittadini, senza disparità, i propri diritti, in pratica la promozione della giustizia sociale,solidarietà,meritocrazia, pari opportunità e rispetto delle norme.

L’Associazione Socio Culturale, intende stabilire contatti e collaborazione con enti pubblici e privati (Provveditorato agli studi, scuole, enti locali, organismi di volontariato socio-culturale, associazionismo cattolico e professionale che, seppure a vario titolo sono sensibili a sviluppi educativi della tematica; promuovere incontri aperti alla cittadinanza, per favorire occasioni di dibattito e sensibilizzazione intorno al problema, promuovere progetti sulla cultura della legalita; predisporre, anche in sinergia con altri enti, programmi e interventi formativi principalmente destinati alle fasce giovanili della popolazione; ideare e gestire servizi d’assistenza educativa e sociale a favore delle famiglie, di minori, anziani e tossicodipendenti.

Il logo dell’Associazione è rappresentato dal guerriero sannita facente parte della nostra storia, combattente di gran valore che mirava al controllo del proprio territorio per la sicurezza e la libertà del proprio popolo fino al sacrificio estremo, contribuendo allo sviluppo della propria società civile molto più avanza di altre in quel tempo.

Giovanni Muccio

IL PRESIDENTE del Movimento Regionale del Guerriero Sannita

Giovanni MUCCIO

Visualizza articoli giornalistici inerenti la nascita del Movimento
Link articolo 1
Link articolo 2

18 Responses to “# OBIETTIVI DEL GUERRIERO SANNITA‏”

  1. antonio Says:

    Questo sito è veramente interessante.

  2. sergio Says:

    Diritti di cittadinanza… devono essere diponibili per tutti deboli e non. Occorre ritrovare l’audacia del guerriero sannita per portare avanti i propri ideali nel rispetto reciproco e nella equità dei trattamenti. Il microcredito potrebbe essere un buon mezzo per la piccola realtà molisana…

    buon lavoro Giovanni

  3. Antonio D.P. Says:

    Caro Giovanni.
    Complimenti per il sito.
    I conteuti sono sicuramente importanti nella loro tematica socio – culturale, oltre che impegnativi sotto l’aspetto educativo –
    legale.
    La grafica e l’impostazione delle immagini hanno bisogno di un migliore
    impatto visivo, ma visto che ci state lavorando sopra, penso che sicuramente
    sarà curato anche questo aspetto.
    Auguri e Buon lavoro

  4. costanzomuccio Says:

    Il sito è stato modificato dal punto di vista estetico. Ora le pagine non sono più affollate confusamente in alto ma sono raccolte nella colonna di sinistra. Spero di avere tempo per migliorarlo ulteriormente.

    Costanzo Muccio (Webmaster)

  5. Antonio D.P. Says:

    Caro Costanzo.
    Ti ringrazio di aver considerato la mia segnalazione e sono sicuro che il sito migliorerà sempre di più.
    Visto che ci siamo, vorrei proporti di inserire anche qualche sondaggio. Può sembrare una banalità, ma è un buon mezzo per verificare quanto e in che modo le idee e le proposte vengono recepite.

    Caro Giovanni,
    con molto piacere, noto che nello stemma dell’Associazione è raffigurato un guerriero Sannita; ora io sono un cittadino della provincia di Benevento, che da sempre ha guardato con simpatia alll’idea di formare il Molisannio, che ricalcherebbe geograficamente il territorio del Vecchio Sannio.
    Secondo la tua opinione e quella degli altri amici molisani, è un fatto positivo o negativo la riunione di due frammenti territoriali, che hanno conservato nel tempo le stesse identità socio -politiche? Morfologia di territorio, tradizioni culturali e sociali così identiche, non si trovano in nessun altra parte d’Italia.
    Gli obbiettivi che si prefigge l’Associazione, possono essere condivisi anche da territori limitrofi, o devono circoscriversi alle sole provicie di Iernia e Cambosso?
    L’educazione alla legalità e la promozione della giustizia sociale, sono tematiche che sicuramente possono e devono essere recepite anche nel territorio beneventano.
    Grazie per avermi letto.
    Un saluto e un arrivederci a tutti.
    Ciao!!

  6. societaesicurezza Says:

    Il “Guerriero Sannita”, rappresenta certamente la nostra storia, infatti il logo della nostra Associazione “Società & Sicurezza” raffigura il guerriero sannita, perchè siamo convinti della Sua lealtà, indomino combattente per la legaltà e la sicurezza del Suo popolo.
    Siamo convinti che gli obiettivi della’Associazione possono essere certamente condivisi, non solo nel territorio beneventano, anche da tutti i territori in cui i sanniti con le varie diramazioni vissero nei secoli prima della nascita di Cristo.
    A tal riguardo, stiamo studiando il modo migliore come rendere partecipi tutte le attuali comunità, in cui vissero i Sanniti, tu sarai certamente reso edotto dell’iniziativa e spero che farai parte integrante del progetto.
    Il Presidente
    Giovanni MUCCIO

  7. luigi di clemente Says:

    Di sicurezza vi sarà sempre bisogno. Di una consapevolezza nuova per l’insieme dei diritti ed interessi legittimi in cui si compendia la cittadinanza attiva. Nel solco di una giustizia che ristori veramante le situazioni lese, in tempi accettabili e con sostanziale equanimità. Auguri Giovanni per la tua iniziativa

  8. enzo di giacomo Says:

    Eludere le regole è diventato purtroppo uno dei (dis)valori più diffusi nella nostra società contemporanea (parlo, in particolare, di quella italiana). Ne siamo diventati o ne stiamo diventando tutti vittime ed artefici al tempo stesso. In questa corsa generale tra furbetti o presunti tali, alla fine viviamo tutti peggio.
    Ecco, io penso che il richiamo alla legalità sia un fatto importante non in quanto finalizzato ad indesiderabili e pericolose derive giustizialiste, ma in quanto connesso ai valori di democrazia, libertà, giustizia sociale, solidarietà, cittadinanza, sicurezza, che ne costituiscono altrettanti corollari e che tu menzioni giustamente, caro Giovanni. Perciò, io credo che l’educazione alla legalità dovrebbe costituire la prima tra le materie di studio fondamentali in tutte le scuole, di ogni ordine e grado. Solo così riusciremmo forse a vivere tutti meglio.
    Enzo Di Giacomo

  9. Annamaria da campobasso Says:

    Sostenere la cultura della solidarietà, legalità, sicurezza e giustizia sociale è il fondamento indispensabile per la conquista della libertà del singolo e della società.
    Sono convinta, che la lotta contro ogni illegalità inizia dalle scuole, dal rispetto dell’altro e dalle regole per una convivenza civile.
    Sono lieta che nel Molise sia nata questa Associazione i cui obiettivi, devono trovare da parte di tutti i cittadini onesti la massima condivisione e appoggio.

  10. Michele Says:

    Credo che l’educazione alla legalità debba iniziare dalla scuola, che rappresenta, un ruolo centrale essendo il luogo in cui per la prima volta ci si confronta con gli altri, dove bisogna rispettare alcune norme ed aver senso di responsabilità e rispetto verso gli altri.
    L’Istituzione scuola, dunque, non puo che essere protagonista nella diffusione della cultura della legalità e della democrazia, per una migliore convivenza tra diversi, nel rispetto delle regole e per una società più giusta. La lotta ad ogni illegalità inizia dalla scuola e per questo è doveroso educare ai valori positivi con azioni didattiche, ciò si pone non solo come premessa culturale indispensabile ma anche come sostegno operativo quotidiano e solo se l’azione di lotta è fortemente radicata nelle coscienze e nella cultura dei giovani, può durare nel tempo e contribuire a creare una società più giusta.
    Bene fa l’Associazione a portare avanti detti valori.

  11. Gabriella Says:

    Ciao Giovanni,
    come promesso ho visitato il tuo sito. Mi sembra molto interessante.
    In un Molise malato di atavico immobilismo c’è sempre bisogno di chi, ogni tanto, suoni la sveglia!
    Continua così.
    Gabriella

  12. giuliano Says:

    Bravi! Iniziativa molto interessante!

  13. Matteo Says:

    Ma!


  14. Il sito è molto bello, funzionale, e spero un giorno anche ricco di contenuti e proposte. Nel mio piccolo, se l’associazione lo gradisce, posso provare a dare un contributo. Mi farebbe piacere poter partecipare all’incontro urgente riportato sulla Gazzetta del Molise.
    Cordiali saluti
    dr. Angelo Vecchiarelli
    http://www.molisepsicologia.it

  15. Caterina Says:

    Bisognerebbe ritornare ai valori del Guerriero Sannita, lealtà,solidarietà,senso dell’appartenenza, valori che oggi purtroppo non hanno più senso in una società in cui l’egoismo è divenuto un dis valore che calpesta la giustizia sociale.
    Andate avanti per questa strada, l’unica che ci resta per una società migliore.

  16. Anonimo Says:

    beh..sembrera’ strano ma’..m’e’ capitato con frequenza ..a migliaia di km dalla mia citta’ ..guardare negli occhi qualcuno e la classica domanda ..”SANNITA anche te ? “. Strano ma’ vero e..ne sono semplicemente felice ..Forse coloro che vivono lontano dalle proprie radici , portano e rafforzano ..il sannita che gli scorre nelle vene !..

  17. massimo vitale Says:

    mi sembra una ottima idea, che peraltro lanciai all’allora assessore comunale Sandro Arco, quella di riprodurre il bronzo del Puchetti (larinese di famiglia ma nato a Campobasso). Ma dovrebbe essere ricollocato nello stesso luogo, dove era e come era. magari senza i fasci littori che ornavano le due fontane simboleggianti il Piave e l’Isonzo. Anche per restituire dignità e ordine riqualificando nel suo complesso una piazza assediata dalle auto.
    Il guerriero sannita è simbolo di sacralità delle origini, di fierezza della stirpe, di orgoglio molisano, di valore e disciplina. Non per nulla l’eroe ten. Leopoldo Montini (medaglia d’oro, caduto sul Sei Busi il 18-7-1915) a quanti gli raccomandavano prudenza rispondeva: “Siamo figli del forte Sannio, sempre avanti”.
    in Rai posseggo il filmato dell’inaugurazione del monumento (24-5-1931 alla presenza di Sua Maestà il Re Vittorio Emanuele III) e nel mio libro “Con l’animo che vince ogni battaglia, i molisani nella Grande Guerra) racconto minuziosamente quella giornata.
    ribadisco, ottima idea, tenetemi informato.

  18. Tina Says:

    Salve a tutti,
    ammiro il coraggio di aver dato vita ad un movimento totalmente avulso dalle influenze dei pessimi attori della scena politica italiana odierna! Il Molise ha bisogno di forze e facce nuove che irrompano gli schemi e i retaggi della “vecchia guardia”!!! Urge concretizzate le vostre idee per i giovani per rendere il Molise più appetibile evitando così l’esodo delle menti eccelse. Spero che il guerriero sannita aiuti a rafforzare una identità culturale e geografica spesso confusa e derisa. Bisogna valorizzare e diffondere la conoscenza delle bellezze paesaggistiche ed artistiche della regione, promuovere iniziative innovative e rendere protagonisti i giovani!!! Ridateci la speranza che il Molise possa ri-emergere!! Buona fortuna… faccio il tifo per voi pure se da lontano ahimé! Posso soltanto contribuire suggerendovi le “best practices” che riscontro nelle città del nord Italia 😉


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: